Abitarecostruire


Abitarecostruire

Località: Pesaro

Committente: Comune di Pesaro

Capogruppo: Arch. Alessandro Franco

Gruppo di progettazione: Arch. Luca Tontini, Diego Ricci, Geom. Fabrizio Giacomoni.

Anno: 2010

CONCEPT DI PROGETTO. L’utilizzo di una forma semplice, il cubo, cerca di dare ordine all’edificazione esistente e di previsione. Il progetto si può definire un cubo svuotato da volumi scatolari: a sbalzo in senso orizzontale ai vari piani, appoggiati a terra come il vano scala, aperti verso il cielo con il volume che affiora sulla copertura dell’edificio.

Tetto verde: Il verde caratterizza la copertura del progetto; con questo tipo di copertura la vegetazione assume una funzione estetica e tecnica e garantisce enormi vantaggi economici ed ambientali, che si possono sintetizzare nel prolungamento della funzionalità della copertura, in un maggiore isolamento acustico, in una elevata ritenzione idrica e nel trattenimento della polvere; inoltre consente un risparmio energetico limitando l’uso di condizionatori nei mesi più caldi.

Pannelli fotovoltaici: Queste coperture semitrasparenti possono fungere da isolamento termico, schermatura antiriflesso e protezione contro gli agenti atmosferici, oltre a garantire uno sfruttamento mirato della luce naturale.

Esposizione: L’edificio, pur avendo forma compatta, presenta tutte le aree a giorno a sud ; questo consente di avere nei mesi estivi grande quantità di sole controllabile e durante l’inverno ambienti riscaldati e con elevato confort abitativo.

Serre solari: Sono volumi aggettanti o a filo, chiusi verso l’esterno da vetrate. Sono poste in attinenza con i soggiorni degli alloggi. La sporgenza vetrata capta i raggi solari e ridistribuisce la luce alle aree circostanti in modo indiretto, evitando per le ore più calde un irraggiamento diretto percettivamente fastidioso. Le serre solari favoriscono inoltre l’accumulo di energia solare sotto forma di calore da ricaricare entro l’appartamento in alcuni periodo dell’anno (inverno).

Camino d’aria: Il cavedio centrale a tutta altezza funge da camino d’aria: in estate si forma una circolazione d’aria che entrando nella corte al piano terra riscaldandosi viene espulsa dalla copertura, non dopo avere raffrescato l’edificio; in inverno consente una circolazione d’aria che evita condense e contribuisce ad eliminare il tasso di umidità.